search
top
Currently Browsing: News

Migliore quotazione diamanti usati

Banco diamanti Roma

Banco Diamanti Roma

Come scegliere la migliore quotazione dei diamanti usati

In un momento economico altalenante, i diamanti rappresentano una valida soluzione come investimento e per ottenere una liquidità immediata. Infatti oggi avrete la possibilità di venderli in modo sicuro, ottenendo un ritorno economico sostanzioso sia se si dispone di diamanti da investimento, sia per quelli usati. In questa prospettiva diventa indispensabile conoscere quale sia il loro valore e comprendere come ottenere la migliore quotazione di diamanti usati. Di seguito vi forniremo le indicazioni necessarie e perché è indispensabile rivolgersi a una società di compro diamanti usati a Roma come Banco Diamanti.

Cos’è la quotazione dei diamanti usati

Il diamante è da sempre un elemento che affascina l’uomo, grazie alla sua rarità e alle caratteristiche che l’hanno reso una pietra molto commercializzate e impiegata per la produzione di gioielli unici.
La quotazione dei diamanti identifica un valore preciso attribuito a ogni singola pietra in base a una serie di parametri che permettono di stabilirne il prezzo. Il costo di un diamante farà riferimento a quelli che vengono definiti di investimento, ovvero pietre che non hanno subito trasformazioni successive alla loro certificazione e che si differenziano da quelli usati. Con questo termine si considera una pietra che è stata utilizzata al fine di creare oggetti ornamentali come i gioielli, subendo uno specifico taglio e adattamento al fine di impiegarli per questo scopo.
Oggi grazie a professionisti del settore, avrete la possibilità di ottenere una quotazione dei diamanti usati precisa e trasparente.

Come funziona la quotazione dei diamanti usati: la valutazione

Come fare ad avere la sicurezza di ottenere la migliore quotazione di diamanti usati? Dovrete considerare quali sono i principali fattori che influenzano il prezzo finale della vostra pietra.
Infatti per i diamanti di investimento, ogni settimana, sarà possibile consultare il Rapaport Diamond Report, un listino a livello internazionale in cui vengono indicati i prezzi in base alle loro caratteristiche.
Nel caso dei diamanti usati, si dovrà fare riferimento anche specifici parametri, valutati dal compro diamanti come: qualità, presenza di certificazione ed elementi accessori.

Qualità: si considerano le 4 C, carat, color, clarity e cut, termini che identificano rispettivamente, il peso del diamante espresso in carati, la presenza di imperfezioni che determina la purezza, il taglio e infine il colore della pietra.
Certificazione: ogni diamante dispone di un certificato nel quale viene indicata la provenienza del giacimento e le sue caratteristiche. Se si dispone di questo documento, potrà essere un vantaggio dato che si influenzerà la quotazione in maniera positiva. In ogni caso se ci si rivolge a professionisti come il Banco Diamanti, sarà possibile vendere anche una pietra usata priva di certificato.
• Altri fattori: infine a influenzare la valutazione dei diamanti usati vi potranno esser altri aspetti, come per esempio un particolare taglio, oppure la condizione della pietra, con la presenza di danni.

La definizione della quotazione

Una volta valutate le caratteristiche del vostro diamante, otterrete un preventivo di valutazione in cui verranno specificati quali sono le qualità della pietra, la presenza o meno di un certificato e di eventuali difetti dovuti all’utilizzo. Sarà a questo punto possibile scegliere di vendere, oppure disporre di questa quotazione per un’operazione futura.

A chi rivolgersi per la quotazione dei diamanti usati: la società Banco Diamanti a Roma

Ottenere la migliore quotazione di diamanti usati non è una semplice opzione, ma sarà importante al fine di non trovarsi in caso di vendita con un prezzo che sia più basso rispetto a quello reale, o in una situazione di investimento, con una spesa maggiore.
Ma come avere la certezza di disporre della giusta valutazione dei diamanti? Vi potrete affidare alla società Banco Diamanti, una realtà che svolge questa attività da anni, grazie alla collaborazione di un team specializzato in sinergia con esperiti professionisti nel campo delle pietre preziose, che sono in diretto contatto con la Borsa di Diamanti di Anversa.
Professionalità e trasparenza sono gli aspetti che rendono molto vantaggioso affidarsi al servizio di compro diamanti a Roma, con la sicurezza di rimanere soddisfatti per ogni tipologia di necessità

I vantaggi di affidarsi alla competenza di Banco Diamanti: i servizi

Basterà rivolgersi a Banco Diamanti per ottenere numerosi benefici, grazie ai servizi presenti.

Diamanti certificati: si potrà ottenere una certificazione del proprio diamante usato in modo da disporre di un documento che attesti le sue caratteristiche e che aumenti il valore in caso di vendita.
Valutazione diamanti usati: si otterrà una verifica immediata delle caratteristiche del diamante, con la certezza di essere eseguiti solo da esperti del settore.
Quotazione in tempo reale: Banco Diamanti si avvale delle quotazioni in tempo reale della Banca Diamanti di Anversa e dei listini aggiornati ogni settimana, in modo da fornire il prezzo migliore.
Servizio compro diamanti usati: la società effettua la compravendita dei diamanti usati, anche subito dopo la quotazione.
Pagamenti sicuri: l’acquisto di diamanti è sicuro grazie all’utilizzo del bonifico bancario.

Acquistare gioielli Italiani al prezzo di ingrosso

Diamanti Anversa - bracciale tennisCome orientarsi nell’acquisto diamante on-line

Particolarmente apprezzata dai consumatori, sempre più attratti dagli effettivi vantaggi offerti, la modalità di acquisto on-line di preziosi consente di approfittare di occasioni irripetibili.

Tutti conoscono l’indiscutibile fascino dei diamanti, che vengono a ragione considerati il top dei gioielli: un anello solitario, ad esempio, è in grado di catalizzare gli sguardi suscitando enorme ammirazione.

L’azienda Diamanti Anversa, che è nata come una ditta all’ingrosso di diamanti che riforniva i gioiellieri, da parecchi anni si è focalizzata sull’offerta on-line di preziosi personalizzati.

Grazie alla possibilità di utilizzare la propria taglieria di diamanti, questa impresa riesce a produrre gioielli certificati e realizzati in base alle richieste dei clienti.

In questo modo la spesa necessaria risulta notevolmente inferiore rispetto a quella delle gioiellerie, senza che la qualità del diamante venga per nulla alterata.

Eliminando numerosi passaggi e fornendo direttamente il cliente senza nessun intermediario, Diamanti Anversa riesce a commercializzare dei prodotti “etici” caratterizzati da un eccezionale rapporto qualità/prezzo.
Vantaggi derivanti dall’acquisto di un diamante on-line

Oltre all’innegabile vantaggio di poter risparmiare cifre considerevoli, comprare on-line gioielli con diamanti offre l’opportunità di scegliere la pietra preferita tra moltissime possibilità, per poi decidere la montatura più gradita.

Diamanti Anversa, uno dei più qualificati showroom presenti a Roma e sul web, crea gioielli personalizzati in base alle esigenze dell’utente, sfruttando la competenza e la professionalità dei gioiellieri che costituiscono il suo team.

I gemmologi che fanno capo a questa ditta sono grandi esperti del settore e possono vantare importante certificazioni ottenute nei più qualificati istituti, tra cui GIA (Gemmological Institute of America) e IGD (International Gemmological Institute).

Un vantaggio particolarmente apprezzato dalla clientela è anche quello di poter disegnare personalmente il proprio gioiello, per indossare ad esempio un meraviglioso anello solitario comprato on-line.

Questa ditta di ingrosso diamanti offre gemme che si distinguono in termini di purezza, di caratura, di taglio e di colori, vendute a prezzi di assoluta convenienza e soprattutto fornite di garanzia certificata.

Importanza dell’acquisto di un diamante on-line

Da sempre considerato un ottimo investimento, l’acquisto di un diamante on-line deve essere guidato da esperti del settore, specializzati nella scelta delle pietre più preziose.

Per questo motivo è indispensabile acquistare gemme fornite di certificato di garanzia, che ne attesti la qualità e la provenienza.

New York e Anversa sono i due più importanti mercati per la commercializzazione dei diamanti, la cui lavorazione deve attraversare fasi successive rigorosamente codificate secondo un protocollo ben definito.

Diamanti Anversa è un’azienda che si avvale della consulenza di professionisti altamente specializzati, la cui competenza deriva da decenni d’esperienza.
Come progettare il proprio gioiello

Progettare un gioiello rappresenta sempre un’esperienza esaltante in quanto rende possibile concretizzare in un accessorio prezioso un’idea personale.

Gi orafi operanti nella ditta si basano sul disegno fornito del cliente per realizzare il gioiello desiderato, che può essere uno splendido anello, un prezioso bracciale tennis oppure raffinati orecchini con diamante.

Per la creazione di questi gioielli, che vengono venduti a prezzi d’ingrosso, Diamanti Anversa si serve unicamente di gemme rispondenti a elevati standard qualitativi, in maniera tale da valorizzare al massimo il manufatto.

La ditta, inoltre, offre alla sua clientela l’innovativo servizio Live Experience, che consente al consumatore di seguire personalmente tutte le fasi della produzione.

Garanzie per l’acquisto di un diamante on-line

Considerati un vantaggioso investimento in quanto “beni di rifugio”, i diamanti si caratterizzano per una quotazione che tende a rimanere stabile nel tempo.

Per effettuare un acquisto sicuro è indispensabile fare riferimento al listino valido a livello internazionale che riporta le quotazioni ufficiali.

In questo settore, le garanzie richieste fanno parte del così detto “Sistema delle 4 C“, che sono:

carato (carat)
corrisponde al peso del diamante, con la proporzione: 1 carato = 0,2 grammi. Sotto a 0,5 grammi il diamante non ha bisogno di certificazione in quanto il suo acquisto potrebbe essere rischioso, mentre tra 0,5 e 3 carati la gemma è certificata;

• colore (colour)
i diamanti più preziosi sono quelli bianchi, costituiti da una percentuale del 100% di carbonio puro, mentre in presenza d’infiltrazioni d’azoto la pietra possiede una tonalità cromatica tendente al giallo;

• purezza (clarity)
dipende dalle procedure di formazione della pietra che non deve mostrare inclusioni di nessun genere, ma rimanere immacolata;

• taglio (cut)
che può essere differente a seconda della tecnica impiegata dai tagliatori.

Come risparmiare nell’acquisto di un diamante on-line

Diamanti Anversa è l’unica ditta che opera sul web offrendo agli acquirenti gioielli certificati e di altissima qualità a prezzi d’ingrosso.

Questo vantaggio dipende dal fatto che l’azienda commercializza direttamente i preziosi senza servirsi di nessun intermediario, offrendo inoltre al consumatore l’opportunità di creare personalmente il proprio gioiello.

Dopo aver scelto un diamante facente parte della Top Selection certificata, il compratore può infatti proporre il suo progetto per il gioiello che intende realizzare e ottenere un eccellente prodotto creato e personalizzato su misura.

Come e dove vendere diamanti usati

Chi possiede diamanti in blister, gioielli o anelli con solitari frutto di regali di fidanzamento, battesimo o compleanno e desidera venderli a chi si deve rivolgere? La soluzione migliore è affidarsi a professionisti seri, che effettuano valutazioni accurate e offrono quotazioni coerenti con quelle del mercato dei diamanti usati. L’Istituto Gemmologico di Roma- IGR, è un vero punto di riferimento nel settore della compra vendita diamanti e realizza consulenze dirette alla stima delle pietre preziose e all’individuazione del suo esatto valore di mercato.

A chi vendere diamanti usati?
In Italia, sono molti i privati che vendono diamanti usati, per far fronte a esigenze di liquidità, trarre un guadagno da un oggetto che non indossano o che per qualsiasi altro motivo vogliono liberarsene. Un’operazione che sembra semplice, ma in realtà se non si conoscono bene le caratteristiche delle pietre e i criteri di valutazioni, si rischia di arrivare impreparati alla trattativa e di non trarre il massimo profitto dai preziosi. Quando un privato vende diamanti deve affidarsi a gemmologi esperti e professionali, che esaminano attentamente la pietra, attribuendogli il giusto valore. Mentre sono da evitare le gioiellerie non specializzate e i compro oro che non dispongono di gemmologi professionisti. Un’altra alternativa per vendere diamanti in blister o incastonati in gioielli è di rivolgersi alle case d’asta o ai commercianti di pietre preziose. Nel primo caso si deve trattare di diamanti di grande valore, altrimenti non vengono presi neanche in considerazione, nel secondo si rischia di ricevere un valore al di sotto di quello effettivo.

Come vengono quotati i diamanti?
Il valore dei diamanti, a differenza dell’oro, non dipende solo dal peso o dai carati, ma anche da diversi fattori tecnici. In particolare, vengono considerate le 4C, ovvero colore, la limpidezza, il taglio ed il peso. Elementi che possono essere rilevati da operatori competenti e dotati di strumentazioni innovative.
IGR, vanta un’esperienza ultradecennale nella compra vendita e della valutazione diamanti e mette a disposizione dei privati, personale qualificato che avvalendosi di macchinari all’avanguardia, possono fornire stime oggettive e veritiera del diamante.
I gemmologi di IGR, diplomati in istituti riconosciuti a livello internazionale, eseguono un’analisi completa e dettagliata della pietra, in relazione alla quale avanzano una proposta economica, che il cliente è libero di accettare o meno. Una volta raggiunto l’accordo, l’operatore procede con l’erogazione della somma pattuita.

Come vendere diamanti certificati?
I diamanti certificati sono quelli che sono più agevoli da valutare, in quanto sono completi della loro cosiddetta carta di identità, in cui vengono elencate le principali peculiarità, riassunte nelle sopracitate 4C. Il valore di questi viene individuato tenendo conte di tali caratteristiche della pietra e facendo riferimento al Rapaport, il listino prezzi dei diamanti riconosciuto a livello internazionale.

A chi chiedere la certificazione diamanti?
La vendita dei diamanti senza certificazione può avvenire senza problemi, facendoli semplicemente esaminare da un professionista che ne indica il prezzo. In alternativa, prima della compravendita, si può chiedere di certificarli a un gemmologo accreditato.
Il laboratorio IGR rilascia la certificazione diamanti, dopo aver analizzato la pietra, attestandone la massa, dimensioni, purezza e taglio e allegando una foto. Inoltre, per quelli con taglio brillante o forma rotonda aggiunge un giudizio sulle proporzioni.

La certificazione diamanti è sempre necessaria?
La certificazione diamanti non sempre è necessaria per la loro quotazione. Infatti, se la pietra non è in buone condizioni, se presenta difetti, impurità, il taglio o il colore sono di scarsa qualità, la certificazione porterebbe sono ad attestare tali caratteristiche e quindi è meglio evitarla. In questi casi, basta farla periziare da un gemmologo di IGR, che usando i criteri internazionale, può fornire l’esatto valore in pochi minuti gratuitamente.

In conclusione, per la vendita di diamanti usati, in blister o combinati con gioielli, per ottenere una quotazione reale e coerente con il valore di mercato è bene sempre fare affidamento a gemmologi professionisti, che hanno le competenze e i mezzi per fare stime vere, senza raggiri.

Come misurare i millibar?

millibar-87948490I millibar: che cosa sono e la loro origine
Il millibar è, insieme al Pascal, una delle unità di misura utilizzate per misurare la pressione atmosferica. Utilizzato principalmente nei Paesi dell’Unione Europea, questo valore di misurazione può vantare un impiego in diversi contesti, da quello legato alle previsioni del tempo a quello che legato a vari settori dell’industria.
Questa unità ha visto la sua introduzione agli inizi del 1900, quando il meteorologo norvegese Vilhelm Bjerknes, uno dei padri delle previsioni del tempo come sono intese oggi, ne implementò l’utilizzo.
Il bar, uno dei multipli del millibar, è stato chiamato con questo nome come riferimento al termine greco baros, che significa peso.

Applicazioni atmosferiche del millibar
Il millibar non è un valore presente sulla scala internazionale dei valori, ma è comunque molto utilizzato in diversi contesti su scala globale.
Questo perché è una misura numericamente molto conveniente, e si può applicare con facilità alla pressione atmosferica in diversi punti sia al livello del mare che in luoghi dall’altitudine più elevata.
L’utilizzo del millibar nelle previsioni metereologiche è preferito da molti esperti, anche se alcuni preferiscono rivolgersi ai sottomultipli del Pascal; nonostante ciò, il millibar si può trovare in diversi report, come quelli che gli scienziati americani stilano a seguito dell’apparizione di uragani e tornadi.
Ma le applicazioni del millibar non si fermano solo alla misurazione della pressione atmosferica nel campo della meteorologia, ma sono numerose anche per diversi settori industriali.
Per quanto riguarda l’industria farmaceutica, chimica e alimentare i millibar sono impiegati per la misurazione di fluidi e gas di vario tipo.

Uno strumento per misurare i millibar con precisione: il manometro
Questo strumento è solitamente impiegato per misurare i millibar, ed è progettato apposta per avere un’idea precisa del valore di pressione dell’aria in diversi contesti.
Semplice ed accurato, il manometro ha come vantaggio la maneggevolezza e la facilità di utilizzo.
In commercio sono disponibili diversi modelli e tipologie, e una delle più apprezzate comprende i cosiddetti manometri differenziali.
Questi possono comprendere diversi sistemi di misurazione, quali:
• a pistone magnetico;
• a doppia membrana;
a doppio tubo di Bourdon.
Ognuno di questi può trovare la propria applicazione in diversi ambiti industriali, in quanto si tratta di apparecchi sofisticati che possono vantare una grande precisione.

Monometri differenziali, alleati perfetti per misurare la pressione atmosferica
Una tipologia decisamente apprezzata per la sua precisione è quella dei manometri differenziali serie MNSS-DP, che utilizzano come elemento sensibile un soffietto AISI 316 efficace anche sui campi scala più bassi.
Questo strumento permette una misurazione molto accurata della pressione gas e liquidi, e la sua eccellente capacità di misura dei millibar permette di localizzare con facilità i valori di pressione positiva, negativa e differenziale, agendo con precisione anche in ambienti sottovuoto.
Tramite l’utilizzo di questo manometro differenziale si può procedere a misurazioni precise in diversi ambiti di lavorazione, come quelli riguardanti l’industria farmaceutica, chimica, petrolchimica e alimentare.
In tutti questi settori riuscire a misurare con precisione i millibar e la pressione è fondamentale, in quanto i valori dell’aria rispetto a un altro determinato ambiente devono corrispondere a degli standard ben precisi.
Un’altra caratteristica di questi manometri è la loro eccellente resistenza, che permette a tutte le componenti di non essere intaccate facilmente da materiali dannosi come liquidi corrosivi.
Contraddistinti da un margine di errore minimo e da un diametro di varie misure, i manometri serie MNSS-DP permettono di misurare valori di pressione differenziali che vanno da 10 mbar fino a 160 mbar, dove il “mbar” rappresenta proprio il millibar indicato prima: una scala decisamente ampia, ideale per agire con facilità su diversi fluidi e gas.
La misurazione dei millibar tramite un manometro differenziale MNSS-DP è così molto più semplice e precisa, permettendo di sfruttare al massimo i valori riferiti a quest’unità di misura.

La costa Pacifica del Nord America, tra British Columbia & Alaska in tour organizzato

Vancouver La costa del Pacifico è indubbiamente una delle più interessanti al mondo grazie anche ai paesaggi differenti e variegati che ospita. Nella sua porzione più settentrionale, quella che, per intenderci, parte dalla British Columbia e giunge in Alaska, il paesaggio è in parte ancora selvaggio ed incontaminato, con una netta predominanza di ambienti naturali davvero affascinanti. Questa parte di costa Pacifica permette di poter godere di panorami meravigliosi. Per poter vivere al massimo questa parte del Canada e dell’Alaska, l’opzione migliore è quella di organizzare il viaggio con il supporto di un tour operator esperto e competente come Le Reve House Adventure, professionisti dei tour con accompagnatore che si avvalgono di guide esperte in grado di condurvi nei luoghi più belli.

Come scegliere il proprio tour?
Non tutti i tour proposti sono uguali e si differenziano l’uno dall’altro per diversi parametri. Nel momento in cui ci si ritrova a scegliere un viaggio organizzato bisogna tener conto prima di tutto del proprio budget, delle persone con le quali si desidera affrontare tale avventura, dal tipo di vacanza che si vuole intraprendere (se, ad esempio, essa dovrà essere più avventurosa o tranquilla) e dei luoghi che si vogliono assolutamente vedere. Una volta presi in considerazione tutti questi aspetti è necessario cercare un’agenzia che si occupi in modo serio e professionale di tour organizzati. A questo scopo potrete rivolgervi a LRHA, che sarà in grado di consigliare le mete più rispondenti ai vostri desideri e di fornire assistenza una volta arrivati a destinazione, in quanto dispongono di sede a Vancouver.

Cosa sapere del proprio tour?
Alcune informazioni vanno acquisite in fase preliminare. Ad esempio, se nell’importo che avete dato all’agenzia per il viaggio coprono tutte le spese o sul luogo ci sarà bisogno di avere con sè dei contanti? Sarà possibile effettuare delle escursioni extra? Si possono interpellare degli specialisti durante il tour, come geologi o biologi? Quali saranno le tappe precise del viaggio e dove alloggerete? Con quali mezzi vi muoverete? Queste domande devono trovare una risposta prima di partire, solo così vi sentirete davvero sereni e tranquilli.

Cosa vedere?
Una volta che il viaggio è stato organizzato e vi sono state fornire tutte le delucidazioni del caso è importante avere qualche idea su cosa andrete a vedere. Indubbiamente la Columbia Britannica, questa zona così particolare del Canada, ha molto da offrire ai suoi visitatori. Eccezionale è lo Stanley Park, caratterizzato da alberi secolari e piccoli specchi d’acqua, perfetto se visitato in bicicletta, i Butchart Gardens, dei giardini curatissimi che rappresentano un’esplosione di profumi e colori fantastici, la città di Vancouver con il Deep Cove, uno dei suoi quartieri più caratteristici, il Pacific Rim National Park con la nota spiaggia di Long Beach. Addentrandosi leggermente nell’entroterra potrete vedere altri luoghi meravigliosi, che difficilmente riusciranno a sfuggire, anche con lo scorrere del tempo, alla vostra memoria. Tra altre località da visitare vi sono la città di Victoria e, sulla parte della costa che si trova in Alaska, la città di Anchorage. Le attività da fare da queste parti sono molte. Potrete infatti decidere se partecipare ad un’esperienza di Whale watching e cercare così le balene, se approfittare di qualche mini tour in barca per scoprire meglio il Golfo d’Alaska o ancora se dedicarvi a qualche attività adrenalinica e spericolata. Alcuni viaggi organizzati prevedono anche meravigliosi giri in elicottero per poter ammirare dall’alto le meraviglie della British Columbia e dell’Alaska. Quel che è certo è che smartphone e macchine fotografiche vi saranno molto utili per immortalare con alcune preziose immagini i luoghi più belli. Diversi parchi nazionali e alcuni tratti della costa offrono poi la possibilità di essere visitati in bici: non perdetevi questa esclusiva esperienza in mezzo alla natura.

Cosa portare con sè?
Ormai il viaggio è prenotato ed il tour è stato organizzato in ogni minimo dettaglio ed è quindi giunto il momento di preparare la valigia. Non si tratta di un compito facile in quanto per raggiungere la Costa del Pacifico dovrete affrontare un viaggio in aereo e quindi non potrete portare con voi tutto ciò che desiderate ma viaggiare leggeri potrebbe rivelarsi in realtà molto vantaggioso. Visto che il vostro tour organizzato prevede diverse tappe è bene non avere troppe cose con sè. Informatevi se i luoghi in cui alloggerete mettono a disposizione della clientela una lavanderia: in questo modo potrete portare con voi ancora meno capi. Altra cosa importante, preparate degli indumenti che vadano bene con diverse temperature, quindi capi più pesanti ed altri più leggeri, pur conoscendo le temperature medie non saprete esattamente il tempo che troverete lì. Non dimenticate delle scarpe comode, una giacca anti vento e anti pioggia e un ombrello portatile. Gli indumenti tecnici vi permetteranno di trasportare con voi capi caldi e all’avanguardia occupando poco spazio. Dimenticate la moda e l’estetica e privilegiate qualità, praticità e funzionalità di ogni oggetto che sarà in viaggio con voi. Inoltre, chiedete ai responsabili del tour se sono necessarie delle attrezzature particolari per vivere alcune delle esperienze.
Se avete bisogno di chiarirvi le idee una lista potrebbe tornarvi molto utile.

« Previous Entries

top